fino al 60% su tutti i materassi e spedizione gratuita

È consigliabile fare sport poco prima di andare a dormire? Come sappiamo, fare sport è un’ottima scelta in ogni caso ma se vuoi praticarlo poco prima di dormire devi tener conto di alcune semplici accortezze.

L’attività fisica è fondamentale per la salute e per rilassarsi: permette di mantenerci in forma, diminuendo il rischio di malattie cardiovascolari e neurodegenerative, e di scaricare lo stress, contrastando ansia e depressione.

L’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS), nel 2016, ha stilato un documento chiamato “Strategia per l’attività fisica OMS-2016-2020” in cui vengono inserite alcune raccomandazioni sull’attività fisica e sull’importanza di praticarla con regolarità.

Dal documento si può leggere che, per gli adulti, è fondamentale effettuare almeno due ore e mezza di attività fisica aerobica a settimana. A questo proposito, la sedentarietà è considerata come uno dei maggiori fattori di rischio per la salute. Abbiamo già visto che anche il sonno è strettamente legato alla qualità della vita e alla salute. Più nello specifico, la qualità del sonno notturno è strettamente legata alla qualità dell’attività fisica che viene praticata.

Qual è il legame fra sport e sonno?

Quindi praticare sport prima di dormire che effetti ha sull’organismo? Sport e sonno sono legati indissolubilmente da un legame diretto: praticare attività sportiva farà riposare meglio e viceversa. La qualità del sonno sarà migliore per molti aspetti, a partire dalla durata del sonno profondo e dalla diminuzione dei casi di risveglio notturno.

Le ricerche sul legame fra sonno e sport affermano che chi non pratica sport e conduce una vita sedentaria è destinato ad andare incontro a problemi di insonnia o a una qualità del sonno sempre minore, con evidenti conseguenze nello svolgere le attività quotidiane. La National Sleep Foundation, in una ricerca, afferma che bastano anche soltanto 15 minuti al giorno di camminata ad intensità media per riscontrare effetti positivi sul sonno serale, ed in generale sul ritmo circadiano del sonno-veglia. Appare quindi evidente che praticare lo sport prima di dormire ha effetti positivi sulla qualità del sonno.

Quali sono le controindicazioni?

Come abbiamo visto, fare attività fisica ha ottimi e rapidi effetti positivi per la qualità del sonno, ma bisogna prestare alcune accortezze, in quanto lo sport può anche avere degli effetti collaterali e non migliorare le problematiche legate al sonno.

Per non avere problemi di insonnia o disturbi del sonno è sconsigliato praticare attività fisica troppo tardi o molto a ridosso del momento di andare a letto. L’adrenalina che si produce durante l’attività fisica non riuscirebbe ad essere smaltita, causando difficoltà nell’addormentarsi.

Esiste l’orario perfetto per l’allenamento? Sicuramente è sconsigliato allenarsi nella fase immediatamente successiva all’aver consumato il pasto principale e comunque nelle quattro ore antecedenti al riposo notturno.

Dopo l’allenamento, scegli Veradea!

Dopo aver praticato attività sportiva, non c’è scelta migliore di riposare su un materasso Veradea! L’alta qualità dei materassi Veradea ti permetterà di recuperare in poco tempo tutte le energie spese nell’attività sportiva, regalandoti un sonno veramente riposante. I materassi Veradea, evitando la formazione dei punti di pressione, permettono ai muscoli di rigenerarsi durante il sonno, contrastando i dolori tipici del post-allenamento.

Visualizza il carrello Chiudi