Qualità made in italy e customer care sempre disponibile

Strani rumori e doloretti alla schiena: ecco quanto dura un materasso e quando cambiarlo

Nel silenzio della notte, girandoti nel letto, hai sentito uno strano cigolio?

Se negli ultimi tempi, al mattino accusi anche con qualche dolore di troppo, ti consigliamo proprio di riflettere sull’età del tuo materasso. Ebbene sì: neanche i migliori prodotti sono eterni! Ma quanto dura un materasso? Ecco qualche indizio che può aiutarti a capire se devi metterti alla ricerca di un nuovo modello.

Da cosa dipende la durata del materasso?

Il materasso è un prodotto che viene utilizzato tutti i giorni e, quindi, le particelle di cui è costituito lavorano costantemente per sostenere il peso di chi ci riposa e dorme.

Se si tratta di un modello a molle ad esempio, con il passare del tempo queste perdono elasticità, mentre le lastre in poliuretano la loro iniziale resistenza.

Ovviamente, sulla durata del materasso, influiscono diversi fattori:

  • Manutenzione: è importante non utilizzare detergenti aggressivi per disinfettare il materasso, nonmangiare a letto (in quanto liquidi e creme creano delle macchie difficili da togliere) ed è necessario, invece, aerare il materasso almeno una volta a settimana, togliendo le lenzuola e lasciando le finestre aperte, senza però esporlo ai raggi solari diretti.
  • Corporatura di chi lo usa (una persona da 60 chili sollecita la superficie in maniera differente da una che ne pesa 90).
  • Qualità dei materiali e la progettazione.

Ma quindi quanto dura un materasso?

La vita media di un materasso è di 8-10 anni, ma questo non significa che dopo passato questo periodo va buttato via: quello che puoi fare è far attenzione ad alcuni particolari e al tuo personale livello di comfort.

3 indizi che ti aiutano a capire se devi cambiare il materasso

Sei indeciso sul se cambiare il materasso? Ecco a quali domande rispondere per chiarirti le idee…

  1. Cigola? Succede con i materassi a molle,che dopo 8-10 anni si sformano e cedono, toccandosi tra di loro causando il tipico cigolio. Inoltre il feltro del materasso tende a irrigidirsi ed a scricchiolare. Invece quanto dura il materasso in lattice? Comunque circa 8 anni.
  2. Ci sono degli avvallamenti? Se in alcuni puntiti sembra di sprofondare, significa che con gli anni il tuo peso ha cambiato gradualmente la struttura del materasso e, quindi, non è più in grado di garantirti il sostegno adeguato per dormire bene.
  3. È scomodo? Quando inizi ad accusare qualche dolore e non riesci a trovare facilmente una posizione comoda facilmente, probabilmente il supporto si è usurato internamente, anche senza dare segnali evidenti all’esterno.

E se devi cambiarlo…scegli Veradea!

Ora che hai le idee molto più chiare su quanto dura un materasso e, quindi, ogni quanto cambiarlo, ti aiutiamo anche a scegliere il modello nuovo!

Navigando sullo shop online di Veradea, potrai andare alla scoperta del materasso Ibrido a molle insacchettate e del Memory Gel, che vantano un’altissima qualità dei materiali, un grado di portanza che permette di adattarsi alle forme del corpo e offrire il massimo del comfort.

Scopri di più sui nostri prodotti contattando il nostro staff tramite e-mail. WhatsApp o live chat, oppure passaci a trovare in uno dei Digital Store a Roma, dove il nostro e-commerce prende vita ed è possibile toccare con mano la qualità dei materassi e cuscini Veradea!

Visualizza il carrello Chiudi