fino al 60% su tutti i materassi e spedizione gratuita

Conti le pecore senza successo? Ecco come riuscire a dormire (e anche bene!)

C’è chi guarda la tv tutto il giorno, chi fa ginnastica, chi passa le sue giornate in cucina ad impastare, chi crolla sul divano a tutte le ore, e poi ci sei tu… che proprio non riesci più a chiudere occhio!

 Keep calm: non sei l’unico a non saper più come riuscire a dormire!

Dopo un lungo anno trascorso tra lockdown, quarantena e preoccupazioni annesse,è normale andare incontro ad alcuni disturbi psicologici come stress, ansia e addirittura depressione, che inevitabilmente causano dei problemi del sonno, tanto che si parla di una vero e proprio nuovo disturbo: l’insonnia da quarantena.

 D’altronde, stare chiusi a casa, lavorare in smartworking e gestire tutta questa situazione in generale, ci mette a dura prova, sia mentalmente che fisicamente.

 Sempre più persone, infatti, dormono male, hanno il sonno agitato, sperimentano risvegli notturni frequenti o rimangono svegli tutta la notte!

Ma come uscire da questo incubo? Ecco qualche consiglio su come riuscire a dormire bene, nonostante tutto.

Insonnia e quarantena: perché dormire è diventato difficile?

Per fronteggiare al meglio questa situazione, è importante capire perché, proprio ora che stiamo più tempo a casa, e (a volte) abbiamo anche più tempo da dedicare al riposo, si fa fatica a prendere sonno e dormire tutta la notte.

Purtroppo però, sono molti gli elementi che incidono negativamente in questo periodo storico così particolare, ma anche in generale, come:

  • La preoccupazione per la propria salute e quella dei propri cari.
  • Il timore dell’impatto economico.
  • La gestione dello smartworking (spesso da coniugare con quella dei figli e della casa).
  • La nuova routine quotidiana nella quale non è facile mantenere un ritmo ben scandito.
  • L’esposizione continua ai dispositivi elettronici.
  • La diminuzione dell’attività motoria.

In particolare, gli esperti sostengono che i continui risvegli notturni siano dipesi dall’attrito tra la mente che vuole dormire e il corpo che invece vorrebbe agire e combattere; poi ci sono gli incubi, spesso collegati al coronavirus, dovuti al tentativo del nostro cervello di elaborare emozioni ed esperienze, che avviene durante la fase REM…ebbene sì, proprio quando siamo riusciti a prendere sonno!

5 rimedi per l’insonnia da quarantena

Soprattutto se la difficoltà ad addormentarsi e i risvegli precoci durante la notte si protraggono per più di un mese, non devi sottovalutare il problema, che potrebbe cronicizzarsi, con ripercussioni sulla vita di tutti i giorni.

Non perdere tempo allora, e segui subito questi utili suggerimenti su come riuscire a dormire:

1. Mantieni un normale ritmo sonno – veglia. Cerca di andare a letto e svegliarsi alla stessa ora tutti giorni.

2. Favorisci una routine definita. Imposta la giornata con orari precisi per i pasti, le attività lavorative e fisiche, lo studio e lo svago.

3. Evita il “sonnellino pomeridiano”. Se dura più di 20 – 30 minuti compromette il riposo notturno.

4. Cura l’alimentazione. Limita la quantità di caffeina e di cibo prima di coricarti e consuma delle tisane rilassanti, che favoriscono il sonno.

5. Allontana i cattivi pensieri, soprattutto nella fase di addormentamento. 

Per riuscire a dormire… scegli anche materasso e cuscino giusti!

Ora che hai capito come riuscire a dormire, o almeno provarci, è  altrettanto importante anche che tu possa migliorare la qualità del sonno: per questo non dimenticare di scegliere dei supporti adeguati.

Ma quali caratteristiche deve avere il materasso giusto?  In primis, deve supportare il peso del corpo e mantenere il corretto posizionamento della colonna vertebrale, scongiurando così dolori e formicolii, colpevoli di fastidiosi risvegli notturni. 

Per tuffarti tra le braccia di Morfeo in questo periodo così particolare, scegli la qualità dei prodotti Veradea, realizzati con materiali che garantiscono un comfort ottimale per un sonno rilassante, rigenerante e piacevole.

Scopri le caratteristiche del materasso memory gel e dell’ibrido, ma anche quelle nostro cuscino “Unico” in memory foam che, grazie alle particelle intelligenti, favorisce la termoregolazione e la traspirabilità, ma anche una maggiore morbidezza e avvolgenza per collo e spalle, per dire finalmente addio ai dolori cervicali e….all’insonnia da quarantena!

Visualizza il carrello Chiudi