fino al 60% di sconto e spedizione gratuita

Se stai cercando una guida all’interpretazione dei sogni ricorrenti, sei nel posto giusto. In quest’articolo ti indicheremo un modo facilissimo per riconoscere gli elementi simbolici presenti nei tuoi sogni e di analizzarli facilmente.

L’interpretazione dei sogni, da sempre, è un argomento molto affascinante che attira chiunque di noi abbia mai fatto un sogno durante la notte. Tutti sogniamo, anche se non ce lo ricordiamo al risveglio, e tutti abbiamo, almeno una volta, cercato di decifrare il significato di un sogno particolarmente strano.

A partire da Freud che, nel 1899, pubblicò “L’interpretazione dei sogni”, la pratica dell’interpretazione dei sogni ha preso sempre più piede nella psicoanalisi ed è alla base della moderna analisi dei sogni. Il libro di Freud, infatti, ha indissolubilmente modificato la pratica psicoanalitica di analisi dei sogni per elaborare le problematiche dell’inconscio umano. Da Freud in poi si è passati dalla libera associazione di idee all’analisi precisa dei sogni, legandoli all’impossibilità di censura della ragione umana durante il sonno.

Alcuni elementi presenti nei sogni sono ricorrenti ed occorre notarli, al risveglio, per riuscire ad interpretare e analizzare il significato più profondo del sogno. Partiamo dalla teoria elaborata da Freud per arrivare ad una guida per l’interpretazione dei sogni ricorrenti.

La teoria Freudiana

Da “L’interpretazione dei sogni” si evince come Freud veda nel sogno un collegamento diretto e privo di vincoli tra ciò che è inconscio e ciò che è conscio. Prima dell’elaborazione della sua teoria, per analizzare gli elementi consci e inconsci si ricorreva all’ipnosi, rendendo il processo di analisi complicato e sicuramente non privo di ostacoli percettivi.

Per la psicoanalisi si capì che analizzare i sogni e lavorare sulla loro interpretazione era più immediato ed efficace, soprattutto per il paziente. Dall’analisi dei sogni più frequenti, curiosi o particolarmente angoscianti si poteva infatti rendersi conto dell’insorgenza di disturbi neurologici o neuro-fisiologici più o meno gravi.

Secondo Freud, più un fatto è doloroso e più l’Io conscio lo censurerà, portandolo nel subconscio. Dal subconscio, però, è molto probabile che riesca ad uscire durante i sogni, emergendo con simbologie precise nei sogni del paziente.

Dormendo, infatti, l’autocensura si allenta ma non sparisce del tutto. Se per esempio un lutto ci ha sconvolto e vogliamo rimuoverlo, durante il sogno rappresenteremo tale lutto con simboli precisi. Esattamente come a voler trovare un compromesso tra le esigenze dell’inconscio emotivo e la coscienza ferita.

Questo è il motivo principale per cui a primo acchito, quando ci svegliamo dopo un sogno turbolento ci sentiamo confusi. I sogni vengono fatti nella fase del sonno più profondo, la fase REM, in cui l’unica soluzione per la coscienza di non soffrire nuovamente per il ricordo del trauma è svegliarsi. Tutti i sogni quindi, rappresentano qualcosa di nascosto o il desiderio di un pensiero che vuole esprimere il proprio “rimosso”.

Come analizzare i sogni più ricorrenti

Non esiste una guida universale valida per tutti per l’analisi degli elementi presenti nei sogni più ricorrenti. Esistono però elementi da tenere in considerazione per riconoscere gli elementi più caratterizzanti dei sogni ricorrenti. Notare questi elementi caratterizzanti è necessario per poter procedere con l’individuazione dei segnali inviati dal subconscio durante il sonno.

Riconoscere gli elementi

Solitamente, i sogni sono caratterizzati dalla mancanza di un riferimento spazio-temporale preciso e accurato. Ogni sognatore avrà provato, almeno una volta, la sensazione di spaesamento dovuta alla totale incomprensione del sogno appena concluso. In ogni caso, però, ogni volta che si sogna ci saranno degli elementi particolarmente riconoscibili e dalla forte simbologia.

La chiave per analizzare i sogni risiede proprio nella simbologia nascosta degli elementi che compaiono in sogno. Ognuno di noi, ovviamente, vive esperienze diverse e sogna cose diverse durante la notte. È molto frequente però ritrovare degli elementi comuni e ricorrenti per tutti. Rendersi conto degli elementi simbolici presenti nei sogni è fondamentale per facilitare il percorso di analisi e interpretazione dei sogni ricorrenti. Nei sogni ricorrenti, infatti, spesso la struttura del sogno è diversa ma gli elementi simbolici si ripresentano.

Per poter analizzare correttamente il significato del sogno è necessario scrivere il contenuto del sogno, in modo tale da non dimenticarne il contenuto, prestando particolare attenzione ai dettagli, fondamentali per la corretta interpretazione del sogno.

Se ti abbiamo incuriosito con la guida per l’interpretazione dei sogni ricorrenti, puoi leggere anche il precedente articolo de La Dea del sonno! Abbiamo parlato dei sogni lucidi e della possibilità di “governare” i sogni durante il sonno.

Visualizza il carrello Chiudi