fbpx
-60% su tutti i materassi e spedizione gratuita

Dormire con il cuscino o senza cuscino: questo è il dilemma! 

Dormi abbracciato al cuscino o ne fai tranquillamente a meno? Le abitudini del sonno sono davvero personali e difficili da cambiare, ma alcune di queste possono seriamente danneggiare la qualità del riposo e della salute. 

Una domanda che spesso ci si pone, infatti, è: dormire senza cuscino fa male? Cerchiamo di dare una risposta esauriente tenendo in considerazione diversi fattori.

A cosa serve il cuscino?

Il guanciale permette di mantenere la curvatura fisiologica della cervicale, quel tratto della spina dorsale che comprende le prime sette vertebre. Non è facile però “azzeccare” il cuscino giusto e chissà quante volte, soprattutto negli hotel, ti sarà capitato di vivere delle vere e proprie nottate da incubo, dovendo dormire su cuscini troppo alti, rigidi o morbidi. 

Un cuscino troppo spesso o rigido, infatti, fa inclinare la testa verso l’alto mentre un cuscino troppo morbido o sottile la inclina verso il basso facendola uscire, in entrambi i casi, dall’asse col resto del corpo. 

Un cuscino adeguato deve quindi tenere la testa e il collo dritti e allineati con la colonna vertebrale, fornendo un buon supporto. 

Si può dormire senza cuscino?

Spesso ti sarai chiesto se dormire senza cuscino fa male, soprattutto in estate, quando è facile avvertire un bisogno di totale libertà e freschezza. In base alle posizioni che assumiamo mentre dormiamo, il cuscino ha una rilevanza non trascurabile, ecco perché è importante sceglierlo in base alle nostre abitudini:  

  • quando dormiamo a pancia in su o di lato si vengono a creare dei piccoli spazi tra il collo e il materasso. I modelli memory foam sono studiati proprio per chiudere questi spazi, lasciando che il corpo “affondi”, donando una piacevole sensazione di benessere: nonostante questo “aiuto”, dormendo senza cuscino in queste posizioni, rimangono dei piccoli spazi tra il collo e la superficie, che fanno ruotare indietro e verso il basso la testa, che perde così l’allineamento con la colonna vertebrale. 
  • quando dormiamo pancia in giù invece, il collo si comprime e contorce, andando anche a schiacciare la gabbia toracica: questa è infatti la posizione più scorretta in generale per dormire, ma, se proprio è la nostra preferita, possiamo provare anche a stare senza cuscino, o con un cuscino sottile, a patto di utilizzare un materasso memory foam, che mantiene abbastanza a contatto la testa con la superficie, limitando i danni. 

Quale cuscino scegliere?

Avere una posizione corretta per dormire è importante, ma lo è anche utilizzare dei supporti di qualità per evitare fastidiosi dolori. Il cuscino ha un ruolo chiave nei nostri sonni perché ha il compito di fornire il giusto supporto alla testa, prevenendo e alleviando eventuali dolori cervicali. 

Veradea per esempio propone tre modelli di cuscini:

  1. Fibra: adatto a chi cerca un prodotto tradizionale di qualità. Soffice e confortevole, altamente traspirante ed ecologico, fornisce un valido supporto al tratto cervicale in qualsiasi posizione. 
  2. Memory: in materiale elastico e flessibile, è indeformabile nel tempo e con la sua forma a saponetta assicura il supporto adeguato alla testa, soprattutto in posizione supina e fetale, ma è adatto anche per chi dorme a pancia in giù.
  3. Lavanda: alto e quindi perfetto per la posizione supina, è un cuscino innovativo e organico. È composto da natural memory ed arricchito con olio essenziale alla lavanda che, grazie alle sue proprietà terapeutiche, facilita il sonno e il relax. 

Ora che sai per certo che dormire senza cuscino può far male, acquistane uno di qualità direttamente sul nostro store online e lo riceverai entro 48 ore a casa tua! 

Visualizza il carrello Chiudi