-55% su tutti i materassi e spedizione gratuita

Perché ti piace così tanto dormire abbracciato al cuscino (o al tuo partner!)

Dormire abbracciati: c’è chi lo ama e chi lo odia. Tra le posizioni per dormire in coppia questa è sicuramente una delle più diffuse tra i più innamorati, ma c’è anche chi, in assenza del partner, non riesce a prendere sonno se non abbracciando il cuscino! Tu sei uno tra questi?

Si tratta di una posizione tutt’altro che insolita, considerando che ben il 40% della popolazione mondiale la assume. Ma cosa vuol dire secondo la psicologia e soprattutto: dormire abbracciati al cuscino fa bene o male?

Dormire abbracciati: ecco cosa ci dice la psicologia

Se anche col il tuo partner ami gli abbracci nel letto, tanto da passare in questa posizione quasi tutta la notte, significa che la vostra coppia è in un ottimo momento, anche per quanto riguarda la vita sessuale.
L’abbraccio, infatti, rivela impegno, amore e affetto. L’uomo protegge, con le sue braccia, la donna amata e la donna si abbandona e si lascia coccolare.

Preferisci dormire abbracciato al cuscino?

Ecco cosa dice su di te questa abitudine: la psicologia ci insegna che esiste una relazione tra i propri sentimenti e il modo in cui si dorme a letto e, se dormire in posizione fetale significa manifestare un desiderio di protezione, farlo abbracciati al cuscino (o combinando le due cose) indica un grande bisogno di affetto.

Chi dorme, o si sveglia abbracciato al cuscino, inoltre, cerca inconsapevolmente una posizione sicura (infatti è un gesto molto diffuso tra i bambini) e un “amico” che lo protegga.

Il guanciale, infatti, gioca un ruolo fondamentale: tocca a lui ricoprire il delicato ruolo di baluardo di possibili incubi e di tutta una serie di minacce che potrebbero mettere, in qualsiasi momento, a repentaglio la continuità del sonno, ma che fanno paura anche nella vita reale.

Dormire abbracciati al cuscino fa bene o male? Attento alla postura!

Se abbracciare il cuscino ti aiuta ad addormentarti sereno ed a riposare tutta la notte, perché dovresti cambiare abitudini? Per migliorare la qualità del sonno devi però stare attento alla postura che assumi, altrimenti rischi di svegliarti con forti dolori alla testa, al collo e alla schiena, dovuti a tensioni muscolari.

Ma come scongiurare i fastidi?

Il ruolo fondamentale nel tuo sonno lo gioca il guanciale, quindi non deve essere assolutamente scelto a caso. Per una postura adeguata, è di cruciale importanza dormire abbracciati a un cuscino che sia:

  • Di qualità.
  • Traspirante.
  • Che supporti testa e collo (se troppo alto o basso rischia di provocare una tensione continua verso l’alto o il basso).

Dove trovare il cuscino giusto da abbracciare?

Un buon supporto per testa, collo e quindi anche schiena, deve quindi essere un buon cuscino. Un’ottima scelta, non solo per chi dorme in questa posizione, è quella del cuscino a saponetta memory foam, che grazie alla sua composizione si adatta alla forma della testa. Il modello Unico di Veradea è composto da memory foam traspirante, elastico e flessibile e risulta indeformabile nel tempo, assicurando standard di qualità altissimi, un corretto supporto e un piacevole riposo. Infatti, è la soluzione adatta a prevenire e alleviare i dolori cervicali e posturali, grazie al sostegno che offre al collo.

Il cuscino Veradea è un dispositivo medico certificato dal Ministero della Salute e vanta la certificazione OEKO TEX 100, che lo rende perfetto per tutta la famiglia e…da abbracciare!

Cosa aspetti allora? Scegli di dormire abbracciato al cuscino Veradea! Se vuoi saperne di più, anche sui nostri materassi, contatta gli esperti tramite live chat, WhatsApp, telefono o e-mail!

Visualizza il carrello Chiudi