fino al 60% su tutti i materassi e spedizione gratuita

Dopo tanto tempo in un posto di lavoro può essere difficile mantenere alta la motivazione. Partendo da questo spunto, analizziamo cosa si può fare per mantenere la motivazione alta sul posto di lavoro.

“Motivazione” deriva dal latino motus e indica un movimento di un soggetto verso uno scopo o un oggetto desiderato. A partire dalla definizione etimologica, esistono molte altre concettualizzazioni che derivano dall’origine latina. Più nello specifico, si può affermare che il comportamento umano è guidato da scopi e obiettivi e che si muove in certe direzioni per raggiungere risultati o desideri.

Westen definisce la motivazione come “forza motrice che porta un individuo a comportarsi in un determinato modo al fine di raggiungere uno scopo”.

Cosa possono fare le aziende?

Per quanto riguarda la motivazione sul luogo di lavoro, spesso viene associata solo alle questioni più economiche e di remunerazione. L’errore, però, è dietro l’angolo. Infatti, per lo svolgimento delle proprie mansioni è necessario avere lo spirito giusto, oltre che la remunerazione giusta.

A questo proposito, esistono quattro aree principali da prendere in considerazione per sviluppare la motivazione a lavoro all’interno dell’azienda:

  1. Suddivisione dei ruoli: fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi;
  2. Crescita e sviluppo: l’investimento sulla formazione è da tenere in considerazione sia per tenere alta la motivazione che per avere performance migliori;
  3. Relazioni: utili per favorire la comunicazione interna e favorire il lavoro di squadra;
  4. Benefit: economici o morali, rappresentano un chiaro riconoscimento da parte dell’azienda.

Cosa possono fare i lavoratori?

Inoltre, per ritrovare la motivazione a lavoro è importante mantenere obiettivi misurati in relazione all’esperienza e agli strumenti. La creazione di un clima aziendale positivo può contribuire al raggiungimento degli obiettivi e può favorire il mantenimento di un ambiente stimolante e favorevole al lavoro di squadra. Lo stress rappresenta il primo nemico della motivazione ed evitarlo è necessario per il proprio benessere. Anche dormire bene è fondamentale: se vuoi migliorare le tue performance lavorative e la tua motivazione potresti partire dal riposo.

Visualizza il carrello Chiudi