fbpx
-60% su tutti i materassi e spedizione gratuita

Lavatrice sì o no? Ecco come lavare un cuscino memory foam (senza rovinarlo)

Hai appena acquistato un nuovo cuscino memory, oppure stai pensando di farlo perché non ne puoi più dei dolori alla cervicale? Se sei una persona molto attenta all’igiene, e soprattutto se soffri di allergia, ti starai chiedendo di quale manutenzione necessita e come lavare un cuscino memory foam per evitare di danneggiarlo.

Vediamo insieme quale procedura seguire!

Perché scegliere il memory foam?

Se ancora sei indeciso sull’acquisto ti sarà utile avere qualche informazione che riguarda questo tipo di materiale che, giustamente, sta riscuotendo molto successo: 

  • È un materiale innovativo composto da una schiuma a base di poliuretano
  • La sua densità è tale da deformarsi in base al peso e al calore cutaneo
  • Il sostegno che dà alla testa e al tronco è bilanciato a seconda delle caratteristiche sopra citate.

Per chi soffre di cervicale, o semplicemente vuole garantire un ottimo supporto alla testa, quindi, il cuscino memory foam è l’ideale: attenzione però a scegliere tra i vari modelli in commercio! 

3 caratteristiche del cuscino memory foam

Quello che possiamo definire senza indugi il miglior cuscino per la cervicale deve possedere  alcune caratteristiche specifiche, che permettono di mantenere la curvatura fisiologica della spina dorsale:

1. Durezza e altezza adeguate. Non troppo basso né troppo alto, ma neanche troppo rigido, per non far uscire la cervicale dall’asse con il corpo. 

2. Materiale confortevole. Traspirante ed ecologico per donare freschezza e comodità.

3. Alta qualità. Realizzato secondo alcuni standard qualitativi e di sicurezza.

Come lavare il cuscino memory foam?

La domanda più corretta è: “il cuscino memory foam è lavabile?”

In lavatrice assolutamente no

Il memory foam è un materiale innovativo che richiede molta delicatezza onde evitare che intrappoli umidità al suo interno. 

Al massimo, se presenta delle macchie, ecco come lavare il cuscino memory foam:

  • Mettere l’acqua fredda in un recipiente con poco sapone detergente delicato.
  • Immergere un panno di cotone e strizzarlo più possibile per lasciarlo umido.
  • Tamponare delicatamente le macchie senza fare pressione.
  • Lasciare asciugare il cuscino all’aria, ma non sotto il sole e appeso. Mettilo in posizione orizzontale e giralo ogni 3 ore finché non è asciutto.

Se il cuscino memory foam non è macchiato l’unica cosa (e la migliore) è lasciarlo all’aria aperta di tanto in tanto, sempre all’ombra e in posizione orizzontale. 

Dove trovare il cuscino memory perfetto?

Ora conosci tutti i segreti di un buon cuscino, ma per trovarne uno di alta qualità affidati a Veradea! Il nostro modello memory vanta la famosa e particolare forma a saponetta ed è realizzato con l’innovativo materiale memory foam, elastico, confortevole e indeformabile nel tempo.

Ma non finisce qui: troverai nello shop online anche la versione “Lavanda” arricchita con l’olio essenziale di questa che è una delle migliori piante per dormire bene, grazie alle sue proprietà terapeutiche che favoriscono il relax e riducono lo stress. 

Che aspetti? Ora che sai come lavare il cuscino memory foam corri ad acquistarlo

WordPress Video Lightbox
Visualizza il carrello