fbpx
-60% su tutti i materassi e spedizione gratuita

Contare le pecore non basta? Ecco come addormentarsi subito e riposare bene

Quante volte sei crollato sul divano davanti alla tv, ma poi una volta a letto non sei più riuscito a chiudere occhio? L’insonnia è uno dei disturbi più fastidiosi e frequenti, anche se fortunatamente nelle sue forme più lievi.

Comunque dormire poco e male provoca stanchezza, irritabilità ed emicranie. Ma come addormentarsi subito per recuperare al meglio le energie?

Cos’è l’insonnia?

Passare una o più notti in bianco capita a tutti. Pensieri, impegni importanti, preoccupazioni, dolori fisici, una cena pesante… sono tutte cause possibili.

L’insonnia vera e propria è, invece, un’altra cosa: complessivamente si parla di un disordine frequente e persistente, che provoca difficoltà ad addormentarsi, a rimanere addormentato e quindi risvegli frequenti. Il risultato? Ci si alza stanchi, irritati, assonnati e durante la giornata tutto diventa complicato (senza contare che il sonno arretrato aumenta il rischio di fare incidenti d’auto).

In generale si tratta di uno stato nel quale si osserva una diminuzione della durata del sonno, che però è soggettiva: gli specialisti sono d’accordo nell’indicare quante ore bisogna dormire (dalle 7 alle 9 per gli adulti) ma ognuno ha un bisogno personale di sonno.

A seconda della durata l’insonnia si classifica in:

  • Occasionale: dura pochi giorni ed è legata ad altri fattori (tensioni emotive, rumori, temperatura ambientale, fastidi fisici, malattia ecc.).
  • Transitoria: dura fino alle tre settimane.
  • Cronica: persiste nel tempo.

Quali sono le cause?

L’insonnia raramente è una patologia primaria del sonno, perché molto spesso è un sintomo o un effetto collaterale, quindi il problema è qualcos’altro.

Oltre alle cause psicologiche ed emotive, sono diverse le condizioni mediche che possono rendere complicato il sonno come ad esempio:

  • Artrite
  • Allergie
  • Asma
  • Problemi gastrointestinali
  • Apnee notturne
  • Dolori alla schiena e al collo

… ma come addormentarsi subito?

Per capire come addormentarsi subito e riposare bene è importante quindi andare all’origine del problema e risolverlo. In generale però, è necessario curare la cosiddetta igiene del sonno. In che modo?

1. Evitare caffeina nelle ore del tardo pomeriggio/serali.

2. Evitare i sonnellini pomeridiani.

3. Non consumare pasti pesanti a cena.

4. Non fare esercizio fisico nelle due ore prima di coricarsi.

5. Assicurarsi che la stanza sia un buon ambiente (silenzioso, scuro, arioso e con una temperatura confortevole).

6. Avvalersi delle cosiddette piante per dormire bene come la lavanda, per fare infusi da bere prima di andare a letto.

7. Coricarsi su materasso e cuscino adeguati, che evitano dolori e tensioni muscolari.

8. Seguire uno schema del sonno regolare (coricarsi e alzarsi più o meno sempre alla stessa ora).

Quale materasso e cuscino scegliere?

Per migliorare la qualità del sonno,in ogni caso, è sempre fondamentaleaccingersi a dormire su dei supporti adeguati. Nessuna tisana, anche se miracolosa, potrà infatti farti dormire bene su un materasso o cuscino scomodo!

Consulta il catalogo di Veradea e scoprirai dei prodotti innovativi (come il cuscino Lavanda!) che aiutano a dormire bene, supportando il peso del corpo in modo congruo, garantendo la massima ergonomia, evitando fastidi e dolori vari, ma anche allergie e asma, grazie al tessuto antiacaro.

Inoltre, lo  strato di memory gel dei nostri materassi favorisce la termoregolazione, donando una piacevole sensazione di fresco, che contribuisce ad un buon riposo anche con il caldo intenso.

Prova tutti i nostri consigli su come addormentarsi subito e contatta lo staff Veradea per ottenere maggiori informazioni: siamo attivi tramite live chat, email, WhatsApp e telefono!

Visualizza il carrello