fbpx
-60% su tutti i materassi e spedizione gratuita

Dormire come un angioletto è possibile: ecco come migliorare la qualità del sonno

Sogni di dormire come un angioletto? Purtroppo però il tuo sonno è leggero, continuamente disturbato e la mattina ti senti stanco e nervoso. In realtà sono tanti i fattori che interferiscono sul buon riposo, come stress, dolori fisici, cattive abitudini e supporti inadeguati.

Uno studio pubblicato dalla Harvard Medical School, ha dimostrato che i neuroni nel nostro cervello agiscono come un “isolante acustico” e, quindi, dalla loro quantità dipende la capacità di dormire un sonno profondo, lungo e imperturbabile. Purtroppo però, resta un segreto il perché alcuni individui ne possiedano più di altri.

Appurato che aumentare i neuroni fusiformi è impossibile, come possiamo migliorare la qualità del sonno?

5 rimedi per un dormire come un ghiro

Se dormi poco e male presta attenzione alle tue abitudini e fai delle valutazioni. In particolare tieni conto di questi fattori importanti:Orari regolari.Rispettare abitudini e orari prefissati facilita un buon riposoe a dimostrarlo è uno studio pubblicato sul Journals of Gerontology.  Infatti, addormentarsi e svegliarsi più o meno sempre alla stessa ora facilita l’addormentamento e permette di svegliarsi più riposati.

1. Orari regolari.Rispettare abitudini e orari prefissati facilita un buon riposoe a dimostrarlo è uno studio pubblicato sul Journals of Gerontology.  Infatti, addormentarsi e svegliarsi più o meno sempre alla stessa ora facilita l’addormentamento e permette di svegliarsi più riposati.

2. Alimentazione.È stato dimostrato che la serotonina è importante per migliorare la qualità del sonno: livelli bassi favoriscono, infatti, insonnia e altri disturbi. Per questo è meglio evitare cibi che ne sono inibitori come carne rossa, cacao, zuccheri raffinati, caffè e preferirne alcuni come pane, latte, riso, zucca e tisane a base di verbena, valeriana e melissa. In generale è importante mangiare leggero per favorire la digestione e fare una passeggiata prima di andare a dormire.  

3. Ambiente. Se ordinato e pulito facilita l’induzione al sonno, quindi meglio minimizzare i rumori, regolare la luminosità e prestare attenzione alla temperatura in cui si dorme, che è ideale intorno ai 19 gradi.

4. Posizione.Esiste una posizione migliore per dormire bene ed è quella supina, perché secondo gli esperti permette il corretto posizionamento della colona vertebrale, evitando pericolose tensioni al tratto cervicale, mal di schiena e reflusso gastroesofageo, tutti fattori che incidononegativamente sulla qualità del sonno.

5. Materasso e cuscino.Poco o nulla serve a migliorare la qualità del sonno se poi ci si accinge a dormire utilizzando dei supporti inadeguati. Un buon materasso e un buon cuscino aiutano a dormire bene in qualsiasi posizione perché supportano il peso del corpo in modo adeguato garantendo la massima ergonomia. Inoltre il materasso, se realizzato per esempio con uno strato di memory gel, favorisce la termoregolazione, donando una piacevole sensazione di fresco. 

Dove trovare il materasso e il cuscino per migliorare la qualità del sonno?

Se la qualità del tuo sonno non è più quella di una volta probabilmente è arrivato il momento di cambiare il materasso e il cuscino: per scegliere quelli più adatti alle tue esigenze affidati all’esperienza di Veradea: i nostri prodotti sono di altissima qualità, realizzati solo in materiali che si adattano perfettamente a ogni corporatura, scongiurando dolori, fastidi vari e mantenendo la temperatura del corpo stabile.

Freschezza, igiene, ergonomia, adattabilità e comfort sono garantiti sia dal materasso Ibrido che da quello in memory gel: scopri di più sulle caratteristiche dei nostri materassi e cuscini, perfetti per migliorare la qualità del sonno e dire addio a notti insonni e agitate!

WordPress Video Lightbox
Visualizza il carrello